New York viaggio nella casa dell’orologio

Un viaggio a New York rientra nel collettivo di molti, ma pensare di approdare nella casa dell’orologio è davvero entusiasmante. I viaggi di questo genere vanno programmati, e tra le tante attrattive da visitare, la casa dell’orologio è davvero molto suggestiva. […]

AirBnb

Airbnb, un’alternativa al classico hotel

Sei stanco di andare nei soliti hotel e preferisci viaggiare in modo diverso? Vuoi risparmiare soldi per l’alloggio quando viaggi? Vuoi guadagnare denaro extra affittando una stanza nella tua casa?, Airbnb è la soluzione ai tuoi desideri. Questa società funge […]

wimdu-beijing1

Wimdu, dormire in alloggiamenti privati

Qualche anno fa, quando si viaggiava, avevamo poche opzioni per l’alloggio, essendo l’albergo la forma maggiormente usata dai turisti. Nel corso degli anni, il turismo ha subito non poche innovazioni, così come l’introduzione di nuove proposte, per fare in modo […]

 

A Londra per scoprire la città di Mary Poppins

Poppins-on-London

Chissà quante persone ogni anno affrontano viaggi di lavoro o di piacere a Londra, forse nemmeno senza sapere che si tratta della città di Mary Poppins, oltre che di altri famosissimi personaggi, naturalmente.  Però Londra è sempre una delle mete preferite dai viaggiatori di tutto il mondo, e quest’anno un anno particolare per gli amanti del film e della tata che ha segnato la storia, perchè si festeggiano i 50 anni del film.

E proprio per festeggiare il successo della Tata che risolve ogni problema, grazie alla sua magica valigia, e canta con la voce di un usignolo, e in occasione del 50esimo anniversario dell’uscita del film Disney che ne ha decretato il successo, è possibile organizzare un tour alla scoperta dei luoghi della protagonista dei romanzi di Pamela Lyndon Travers. Il film Mary Poppins, interpretato dalla splendida Julie Andrews, e la sua storia con la famiglia Banks si svolge a Londra e proprio qui si ritrovano i posti simbolo tra le vie e le principali, nonchè le attrazioni e monumenti londinesi. Un’idea di viaggio anche per le famiglie con bambini, ovviamente non prima di aver visto il film, e di aver lasciato desiderare ai propri figli, una tata un po’ magica proprio come Mary Poppins.

Il tour prevede la prima tappa a St Paul’s Cathedral, perchè proprio qui era seduta la simpatica vecchina che dava da mangiare ai piccioni, spostandosi poi a lAdmiral Boom’s,  la casa dalla quale con il cannone veniva indicata l’ora esatta, dall’omonimo Ammiraglio, che prevedere un giro nel quartiere di Hampstead Village. Ci si sposta poi al Regent’s Park, il cui ingresso ha ispirato i creatori del lungometraggio. Ma chi ama Mary Poppins, non vedrà comunque l’ora di trovare il mitico Viale dei Ciliegi, la casa dove la tata viene assunta. Per la precisione al numero 17. Cherry Tree Lane, si può vedere a Kesington Square, nel quartiere di Kesington. Per rivivere, almeno in parte, alla scena degli spazzacamini,  basta visitare i Kesington Roof Gardens per ritrovarsi in una realtà del tutto simile. Quando i due bambini si perdono, prima dell’arrivo della nuova tata, il padre dei piccoli fa pubblicare un annuncio sul Times, la cui sede è proprio in città. Un viaggio che sicuramente resterà nel cuore e nella memoria di grandi e piccini, che consigliamo a tutte le persone che sono cresciute con il mito di Mary Poppins.

 

 

Week End Avventura alla Città della Domenica

città-della-domenica

Quando non c’è tempo per una vacanza, ma per un week end divertente in mezzo alla natura, allora per poter vivere una straordinaria avventura si può andare alla ” Città della Domenica”, non una vera e propria città ma un Parco, uno dei più grandi della provincia di Perugia e quindi dell’ Umbria.

Il Parco è sicuramente la meta ideale per la famiglia e per tutti gli appassionati delle “gite fuoriporta” all’aria aperta, a stretto, anzi, strettissimo contatto con la natura e gli animali. Grazie ai suoi 45 ettari e alla sua posizione strategica su un’altura che sovrasta la città di Perugia, offre a tutti i visitatori una vista davvero mozzafiato. Qui incontrerete tantissimi animali in libertà, per la gioia anche dei bambini, come daini, mufloni e scoiattoli. Lungo i sentieri, i più piccoli si divertiranno sicuramente ad accarezzare asinelli, cavalli, capre, pecore, e tanti altri amici animali. Interessante è anche l‘itinerario faunistico, dove poter ammirare canguri, renne, yak, dromedari e i simpatici marà, le lepri della Patagonia e fare amicizia con la mascotte del Parco,  l’ Asinello Bianco dell’Asinara, specie salvata dall’estinzione proprio grazie all’impegno del Parco.

Tantissime anche le attrazioni per tutti come il trenino, che vi permetterà di visitare il Parco stando seduti comodamente oltre a tutto ciò che attende i bimbi: animazioni, giochi e intrattenimenti a tema, e poi ancora, il Villaggio di Pinocchio, la casa di Cappuccetto Rosso, il Castello della Bella Addormentata, la Casetta di Biancaneve e tantissimi altri: scivoli, Baby Cars, Jumper, Mini Motoscafi, il Ponte Matto, Fort Apac.  I più avventurieri potranno anche entrare nel mitico Cavallo di Troia, inoltrarsi nel Labirinto o salire in cima al Missile, uno dei punti più alti di Perugia, da cui si puo’ osservare l’esclusivo panorama. E non pensiate che sia finita qui! Ad attendere grandi e piccini, nella Sala Giochi, c’è anche il Cinema 5D, e poi tantissimi spettacoli in programma, assolutamente da non perdere, ed uscendo dal Parco, potrete anche visitare il Rettilario di Perugia.

Civita di Bagnoregio, la città morente

città-morente

Ci sono viaggi allegri, alla ricerca del divertimento, del caos vacanziero, dei luoghi gremiti di persone, e poi ci sono viaggi “tristi”, alla ricerca di luoghi perduti e dimenticati dal mondo, ma solo all’apparenza perchè Civita di Bagnoregio è conosciuta, e così  viene definita “la città morente”.

Possiamo descriverla come una sorta di ‘isola sospesa, la “città morente” che pensate,  poggia su un’altura di tufo che è soggetta a lenti movimenti franosi, una specie di sorte avversa predestinata. Per raggiungere Civita di Bagnoregio, nell’entroterra viterbese, a metà strada tra Orvieto e il lago di Bolsena, bisogna attraversare a piedi un lungo e stretto ponte in cemento. Quando si arriva a destinazione si trova un paese che oggi è perlopiù disabitato. Il paese, dalle origini etrusche e medievali domina la grande valle dei Calanchi, un complesso di colline di roccia argillosa, soggette ad erosione a causa degli agenti atmosferici e soprattutto dell’acqua dei torrenti  che scorrono lungo tutta la vallata.

Se siete alla ricerca di luoghi dal grande fascino, allora questo è il viaggio ideale, dove poter visitare la chiesa  romanica di San Donato che custodisce un crocifisso ligneo del ’400 e un affresco della scuola del Perugino.  Anche il centro storico è costituito da case medievali con scalette esterne e balconcini fioriti. Da non perdere è senza dubbio la visita al  mulino del ’500 e la casa natale di San Bonaventura, il cardinale filosofo citato da Dante nel canto XII del Paradiso. Da qui potete poi spostarvi verso Vitorchiano, situato ai piedi dei Monti Cimini,  in mezzo a fitti boschi. Vi troverete sempre in un borgo medievale, e aggirandovi appena fuori il paese, troverete un monastero benedettino che oggi viene abitato dalle  monache trappiste: negli orari previsti dalla Regola, è possibile ascoltare, all’interno della chiesa, i canti gregoriani recitati dalle religiose durante le preghiere e le messe della giornata.

Viaggio alla Foresta Galleggiante

SS Airfield

Per gli amanti dei viaggi “folli”, delle mete strane, per tutte le persone che hanno voglia di scoprire le meraviglie del mondo, il viaggio alla foresta galleggiante, potrebbe essere sicuramente un’idea originale.

Se siete viaggiatori appassionati di fotografia, non dovete fare altro che munirvi di coraggio e andare fino ai pressi del Blue Lake, in Australia, lago meglio noto come “Vasca di Dio”. Il nome non è casuale ma si riferisce alle sue peculiarità, una fra tutte quelle di lasciare a bocca aperta, o meglio, senza parole, anche gli scienziati perchè il lago non ha subito trasformazioni nel corso degli anni ed è rimasto tale e quale fin dalla sua creazione risalente a ben 7000 anni fa. Difficile dire come sia possibile tutto ciò, però sembrerebbe che nessun cambiato climatico abbia inciso sul lago, lasciandolo completamente intatto. Ovviamente non si tratta di una vacanza economica, in quanto il biglietto aereo per raggiungere la destinazione è assai salato, diversamente dal lago, però certamente ne vale la pena, perchè qui il tempo sembra essersi fermato agli albori della storia.

L’attrazione è la barca in mezzo al lago, che risale agli anni ’70, ora divenuta una foresta rigogliosa, per questo viene considerata una vera e propria “foresta galleggiante”. Il fascino è davvero indescrivibile, qui troverete una verde vegetazione misto al colore della ruggine. Ogni anno, da ogni parte del mondo, arrivano turisti e fotografi che si precipitano ad immortalare una vera e propria opera di arte moderna, che nessun luogo al mondo può eguagliare, che è nata sicuramente dal volere dell’uomo ma che la natura stessa ha creato. L’imbarcazione è chiamata “SS Airfield” e ci fu un tempo dove veniva usata per il trasporto del cartone, poi però venne abbandonata al suo destino, ed oggi è un mezzo di trasporto davvero eccezionale, tant’è che oggi è considerata una reliquia di inimitabile fascino.

 

 

 

Week end a Rovereto al Festival Internazionale della Danza

rovereto

E’ ancora un bel periodo questo di fine estate per vivere bellissimi week end come quello a Rovereto al Festival Internazionale della Danza.

Vi vogliamo invitare in Trentino, per far visita al Mart  (Museo di Arte Moderna e Contemporanea) di Rovereto, molto affascinante grazie alle sue atmosfere sette-ottocentesche nel centro storico dove poter visitare la casa del pittore Fortunato Depero, il  castello Castelbarco oggi sede del Museo della Guerra, il Museo Antonio Rosmini al Palazzo Municipale, affrescato nel XV secolo. Così vi anticipiamo che esattamente dal  30 agosto all’8 settembre Rovereto ospita la trentaquattresima edizione di Oriente Occidente, il festival internazionale della danza. Per questo speciale Festival, ci sono ben tredici compagnie coinvolte, che presentano e propongono creazioni originali per il Festival, pensate che gli autori arrivano da tutto il mondo:’Europa, dall’Africa Subsahariana,l Venezuela e dal Medio Oriente portando a Rovereto un intenso bagaglio di diverse culture, storie e mondi interessantissimi da condividere.

Novità di questa edizione di Oriente Occidente è la pratica della community dance, che ha uno scopo molto importante, ovvero quello di riuscire a coinvolgere il territorio e i suoi abitanti in un’espressione artistica condivisa e per tutti. La danza contemporanea viene concepita come uno strumento accessibile a tutti, in grado di portare grandi giovamenti e trasformazioni, non solo nell’individuo, ma nell’intera comunità grazie ai nuovi stimoli con cui confrontarsi, e spesso da dove ricominciare una vita con obiettivi più veri, non solo verso sè stessi, ma allargati nel mondo. Altro motivo per essere presenti al Festival, è dato dalle presenze di grande lustro, di questa edizione. Ecco qualche nome tra i più significativi:  i coreografi, gli israeliani Sharon Fridman, Sharon Eyal, Emanuele Gat e Noa Wertheim, il francese Fabrice Guillot, il belga Wim Vandekeybus; tra le compagnie, Retouramont e Vertigo Dance Company con la loro danza acrobatica, Candoco Dance Company, pioniera dell’integrazione tra danzatori abili e diversamente abili, Balletto Civile, gruppo nomade animato da una forte tensione etica, e due note compagnie africane, Baninga e Via Katlehong Dance. Se volete vivere una grande emozione, se volete organizzare un week end in grado di darvi molto, ed una forte carica interiore, allora questa è l’occasione giusta per voi e per i vostri amici. 

Alla scoperta di Mirabeach Parco Acquatico

mirabilandia_beach

La Rivera Romagnola è sicuramente n. 1 per i Parchi divertimento e Parchi acquatici, e se ogni anno arrivano turisti da ogni parte d’Italia e dall’ estero per visitare Mirabilandia, non da meno è sicuramente Mirabeach Parco Acquatico di Mirabilandia. Per questo conviene prenotare negli hotel vicino a Mirabilandia e vivere 2 giorni di grande divertimento al parco!

L’esclusività del parco è sicuramente data dalle attrazioni, tantissimi scivoli che arrivano fino ad un’altezza di 10 metri, tutti da scoprire, torri che si immergono nelle acqua caraibiche con onde che sembrano veramente quelle oceaniche ed immense piscine con idromassaggio per lasciarsi coccolare e godere il meritato relax come vuole una vacanza perfetta. Sempre gli amanti del relax, possono scegliere Rio Angel, uno specialissimo percorso a bordo di grandi gommoni colorati che vi permette di godere delle onde che oltre a cullarvi, vi permettono anche di abbronzarvi dolcemente. Ma per chi a tutto questo importa, ma sicuramente meno, ed è alla ricerca di forti emozioni, ecco una delle attrazioni più da “brivido”: Rio Diablo, che come riporta il nome stesso, non è altro che un percorso “indiavolato” che vi permette di approdare a tutta velocità tra tunnel e scivoli mozzafiato, direttamente nella splendida Laguna caraibica.

E se ancora il vostro desiderio è quello di cimentarvi con una prova impavida, ad attenderci c’è Vuelta Vertigo, lo spericolato scivolo a forma di V per vivere fantastiche acrobazie a bordo di un canotto, oppure il Salto Tropical,  doppio scivolo, da 10 metri d’altezza, per sfrecciare a tutta velocità nell’acqua. Tanto divertimento anche per i più piccoli grazie alle animatrici del Baby Dance, con cui giocare, ballare, scoprire tante nuove e divertenti attività  e gli olimpic games di Mirabilandia. Animazione anche per gli adulti, che possono cimentarsi con la Zumba Fitness nelle acque di Laguna del Sol! E se viene un leggero languorino, non avete che l’imbarazzo della scelta dei ristoranti e dei punti di ristoro che sapranno accontentare proprio tutti i gusti sia per chi ama gustare un saporito kebab o concedersi una pausa rinfrescante con frutta, granite e gelati. E prima di concludere la giornata, non c’è altro di meglio da fare se no un po’ shopping al Mirabeach shop!

Courmayeur: la patria del Trail Running

Back-country running

Courmayeur è la patria del Trail Running, non solo, proprio da questa straordinaria località partono alcune fra le gare più importanti al mondo: Ultra Trail du Mont Blanc e il Tor des Geants. E questo grazie proprio alla conformità del territorio raggiunto da sentieri e percorsi con importanti dislivelli.

Trail Running è corsa, amore per la natura, per la libertà, e Courmayeur offre aria pulita, natura incontaminata e scorci mozzafiato. Ogni anno campioni, e turisti appassionati scelgono questa meta per vivere le proprie vacanze a favore di questo straordinario sport. Il merito va alla bellezza e alla varietà dei paesaggi alpini ma anche alla calorosa accoglienza di   Courmayeur  ma anche di Mont Blanc che permette anche a tutti gli atleti di ritrovare la perfetta forma fisica e di allenarsi. In estate l’appuntamento è con il Gran Trail Courmayeur a cui succede una delle gare più attese, “gara mito” e sogni di tutti gli atleti: The North Face- Ultra-Trail du Mont-Blanc. Per fare queste gare occorre essere preparati perchè si tratta di dover fare il giro completo del Monte Bianco tra Francia, Italia e Svizzera. Le gare vengono disputate a distanza di pochissimi giorni, ecco perchè risultano essere le gare più dure al mondo. Mentre il  Tor des Géants, si disputa tutto intorno al territorio valdostano, con partenza ed arrivo a Courmayeur Mont Blanc.

Altro appuntamento da non perdere, sempre per tutti gli appassionati che organizzano vacanze trail running a Courmayeurè durante la prima metà del mese di ottobre con l’ l’Arrancabirra. Decisamente di tutt’altro impegno, la corsa goliardica, ha lo scopo di unire agonismo e passione per la birra, e coinvolge anche tutti i bambini, con una versione “analcolica”. Il Winter Eco Trail è invece una durissima ed incredibile gara di corsa, che si svolge in pieno inverno, su di un percorso di circa 20 km dell’anello innevato della Val Ferret, ideale per chi ama la montagna in inverno, non davanti ad un romantico camino accesso, ma fuori in mezzo alla neve!

 

 

 

 

Estate a Cortina d’Ampezzo

cortina-turismo

Per chi ama vivere l’estate in montagna, Cortina d’Ampezzo è sicuramente una delle mete “lusso” che offre tantissime possibilità. Tanti eventi in programma che rendono Cortina d’Ampezzo “la regina delle Dolomiti”.

Ogni estate viene proposto un ricco cartellone di eventi con celebrazioni storiche, manifestazioni folcroristiche, incontri di letteratura e appuntamenti musicali. Per gli amanti delle escursioni, ci sono le gite alle cascate di Fanes e al cascate di Fanes, o al Lago di Lagazuoi o un’arrampicata sulle Tofane. Gli amanti dello shopping  possono trovare suggestiva la storica Coooperativa.  Ogni estate, Cortina d’Ampezzo propone oltre 250 gli appuntamenti in programma da luglio a settembre con oltre 3o le manifestazioni tra  CortinaèCultura, Cortina Gourmand Holiday e Cortina Heritage Events. Nell’anno delle celebrazioni del Centenario della Grande Guerra, vengono organizzate rievocazioni storiche,  esibizioni musicali in alta quota ed escursioni a tema all’alba e al tramonto alla scoperta del Museo all’aperto della Grande Guerra che sorge nell’area 5 Torri, Lagazuoi, Sass de Stria.

Molta attenzione è rivolta anche agli appuntamenti dedicati al gusto con la prima edizione di Cortina Gourmand Holiday,la versione in alta quota delle celebre kermesse culinaria Identità Golose a cura di Paolo Marchi e gli appuntamenti con Calici di Stelle, per ammirare lo spettacolo delle stelle cadenti nei rifugi sorseggiando un buon vino, e Taste InCortina, che organizza degustazioni di vini prestigiosi e unici al mondo. Meta ideale anche per le famiglie, Cortina d’Ampezzo vi attende per farvi vivere emozionanti avventure a contatto con la natura e lo sport. Per le coppie in cerca di romanticismo si suggeriscono wellnes, per vivere un’esperienza indimenticabile. Da non perdere le mostre d’arte e gli incontri culturali con musica dal vivo. Per gli amanti della buona e rinomata cucina, nulla di meglio che i pranzi sulle terrazze panoramiche, o nei rifugi per assaporare la cucina a chilometri 0 ed ovviamente gli aperitivi nel centro, per poi lasciarsi trasportare da magiche serate nei ristoranti eleganti e raffinati. 

Varigotti, meta del Ponente Ligure

VARIGOTTI-3-FOTO-LOVISOLO-465x260

Varigotti è uno dei gioielli della nostra bella Italia, e precisamente del Ponente Ligure.  Se siete alla ricerca di una vacanza rilassante, qui vi attendono le case mediterranee di origine arabo-saracena, tutte variopinte, che sono incastonate in un luogo suggestivo e tranquillo, tant’è che per arrivarci, occorre superare l’aspro sperone di roccia di Capo Noli, che caratterizza il borgo marinaro.

Una volta giunti a destinazione, stringerete subito un profondo contatto con la piccola Baia dei Saraceni, e proseguendo giungerete a  Finale Ligure, Pietra Ligure e Loano, località invece caratterizzare  turismo di massa.  A differenza, Varigotti, rappresenta una sorte di borgo snob, non a caso, hanno acquistato casa qui personaggi noti come Michelle Hunziker, Luciana Littizzetto o Giacomo Poretti (del trio Aldo, Giovanni e Giacomo). Da Cesare Pavese e Gina Lagorio, solo passati anche illustri poeti e letterati, tant’è che il borgo conserva il fascino misterioso di rifugio spirituale oltre che musa ispiratrice.

Cosa fare a Varigotti?  Anzitutto, bellissime escursioni, oltre a mostre culturali, visite guidate, passeggiare e curiosare tra i mercatini artigianali ed assistere agli spettacoli emozionanti dei fuochi d’artificio. In estate a Varigotti non mancano nemmeno le occasioni per dedicarsi al proprio sport preferito. Nota è la gara di nuoto non competitiva  “Primo Miglio”, organizzata dall’associazione Varigotti Insieme, in programma il 10 agosto con partenza alle 11 dalla spiaggia libera. Se volete organizzare la vostra vacanza, uno dei suggerimenti è quello di prenotare nella  terza settimana di agosto nella vicina Finalborgo, per non perdere l’evento “Viaggio nel Medioevo”, un viaggio nel tempo con concerti itineranti, concerti, animazioni medievali, falconieri, giostre di cavalieri, spettacoli di giocoleria e dimostrazioni di antichi mestieri. Tutto questo ci riporta ad una vacanza d’altri tempi, per tutti gli amanti della tradizione, che cerano una vacanza ricca di sapori antichi, di vecchi mestieri, lontani dal caos e dalla folla estiva. Qui passeggiare nelle piccole vie, e lasciarsi incantare dalle piazzatte, è davvero un modo unico per trascorrere una vacanza che ci mette in pace con lo stress della vita caotica a cui siamo abituati, dove il tempo sembra fermarsi e lasciare spazio al nostro pensiero.

 

Viaggio a Italia in Miniatura

italia-miniatura

Quest’estate ci sono tantissimi modi per divertirsi insieme alla famiglia ed agli amici, e soprattutto per fare un regalo ai più piccoli,ed è quello di andare in viaggio a Italia in Miniatura, cercando anche online le migliori offerte degli hotel che propongono speciali promozioni hotel+parco.

Se volete scoprire tutta la nostra bella Italia, dal Nord al Sud, in una sola giornata, e divertivi con tante attrazioni, allora munitevi di macchina fotografica e telefonini super tecnologici e preparatevi a scattare tantissime fotografie. Tra le novità di quest’anno, dedicate sopratutto al pubblico maschile, c’è PalaPlay SupeRacing, una sfida appassionata ed avvincente dedicata al mondo delle auto  sulle nuove piste Slot Card e Devil’s Road, con il simulatore della Formula 1.  I più piccoli invece possono giocare nella speciale area giochi a loro dedicata, con tanti scivoli e spunti sospesi che sono la passione dei più piccoli. Se siete amanti della canoa allora non mancherete certamente di provare il brivido dell’ottovolante acquatico,  un percorso fluviale, ricco di saliscendi, che si naviga a bordo di canoe fino ad arrivare all’ultima rapida del fiume che consiste in una discesa mozzafiato.

Ricordiamo che Italia in Miniatura si trova a Rimini, la città divertimento per eccellenza della Riviera Romagnola. Se siete in vacanza a rimini, con la vostra famiglia, non potete sicuramente mancare al Lunedì Family Day, il giorno dedicato a tutta la famiglia, che tutti i lunedì offre vantaggiosi sconti sul biglietto d’ingresso dei bambini. Italia in Miniatura, è anche Europa in Miniatura, per scoprire città e monumenti come non li avete mai visti. E siccome l’estate è caldo e divertimento, sicuramente vi divertirete con gli scherzi d’acqua, zampilli e getti d’acqua capricciosi ed imprevedibili che vi faranno letteralmente morire dalle risate. In più Emme, la simpaticissima mascotte del parco, vi inviterà ad assistere agli show in programma ogni giorno, con tanti momenti di animazione, giochi e divertimento per grandi e piccini. E se ad un certo punto vi assale un certo languorino, allora potrete scoprire tutti i punti di ristoro di Italia in Miniatura, ristoranti, pizzerie, chioschi ed aree pic-nic sono a vostra completa disposizione, e questo è proprio il caso di dire: “viva la vacanza in Italia”.